Blog

RSS
  • Best of 2008

    Jan 1 2009, 22h00

    L'ho fatta l'8 dicembre, ma come prevedevo ho ascoltato meglio alcune cose e già farei diverse modifiche a questa top10, ma ormai è fatta :)

    Top10 internazionale

    1. Balmorhea - Rivers Arms
    2. Snow Patrol - A hundred million suns
    3. This Will Destroy You - s/t

    4. Mgmt - Oracular Spectacular
    5. Ray LaMontagne - Gossip In The Grain
    6. Lambchop - OH (ohio)
    7. Mogwai - The Hawk Is Howling
    8. Sigur Ros - Með Suð Í Eyrum Við Spilum Endalaust
    9. Gregor Samsa - Rest
    10. We are scientists - Brain Thrust Mastery
    a pari merito con
    TV On The Radio - Dear Science

    rimangono fuori per poco:
    No Age - Nouns
    Benoit Pioulard – Temper
    Paul Weller - 22 dreams
    Portishead - Third
    The Raconteurs - Consolers Of The Lonely
    The Killers - Day And Age

    Delusione immensa per l'album (atteso 6 anni) dei Notwist. Sob.


    Top10 italiana

    1. Marta sui tubi - Sushi & Coca
    2. Il cielo di Bagdad - Export for malinconique
    3. Paolo Benvegnù - Le labbra

    4. Le luci della centrale elettrica - Canzoni da spiaggia deturpata
    5. The Niro - S/t
    6. Offlaga disco pax - Bachelite
    7. Numero6 - Quando arriva la gente si sente meglio (Ep)
    8. Beatrice Antolini - A due
    9. Le Man Avec Les Lunettes - Plaskaplaskabombelibom
    10. La fame di Camilla - La fame di Camilla (Ep)


    Lo so, lo so, mancano da questa top10 i "grandi" nomi come Baustelle e Il genio, ma mi stanno troppo sulle palle (la voce di Bianconi in primis), il buon Vinicio ultimamente mi mette ansia quindi non riesco più ad ascoltarlo, e gli Afterhours...auff...


    Top10 canzoni2008

    1. Threads - This will destroy you
    2. The Planets Bend Between Us - Snow Patrol
    3. Kids - Mgmt

    4. La spesa - Marta sui tubi
    5. The Sun Smells Too Loud - Mogwai
    6. The Winter - Balmorhea
    7. Cassius - Foals
    8. After Hours - We are scientists
    9. Erlöst von dieser Hoffnung - Trondheim
    10. Human - The Killers

    anche se ci metterei pure queste 2...
    Liar - The Niro
    A day of wool - Il cielo di Bagdad
  • Best of 2007

    Dez 31 2007, 10h46

    Top10 straniera:

    1) Radiohead – In raibows
    2) Okkervil River – The Stage names
    3) Great Lake Swimmers – Ongiara
    4) Art Of Fighting - Runaways
    5) Chris Bathgate – A Cork Tale Wake
    6) Dakota suite – Waiting for the dawn
    7) UNKLE – War stories
    8) Trembling Blue Stars – The last holy writer
    9) Minus story – My ion truss
    10) Page France – And the family telephone
    10) Ryan Adams – Easy tiger

    [Evvabbè, ci sono 2 numeri 10, ma non sono in grado di eliminarne nessuno dei 2.
    E considerando che della classifica di quest'anno, almeno 4 gruppi o artisti non li conoscevo fino a 12 mesi fa (Great Lake Swimmers, Chris Bathgate, Minus Story, Trembling Blue Stars) direi che è stata una bella conquista. Gli Interpol, contro ogni previsione nonostante la trasferta fiorentina per il concerto e l'attesa ansiosa per l'uscita dell'album, escono dalla classifica perchè, ahimè, nonostante Our love to admire sia un disco piacevole, non compete assolutamente con i precedenti, quindi lascio spazio alle "mie" personalissime scoperte. E che non si dica che la top10 del 2007 è solo piena di musica deprimente, quest'anno ho alzato la media di ascolti sculettanti e adorabilmente pop, oh.]

    Rimangono fuori di poco:
    Eddie Vedder – Into the wild
    Beirut - The Flying Club Cup
    The National – Boxer
    Last Days Of April - Might As Well Live
    Interpol – Our love to admire
    Piano Magic - Part-Monster
    Vic Chesnutt - North Star Deserter

    Top10 italiana:

    1) Giuliano Dottori – Lucida
    2) Port-Royal – Afraid to dance
    3) Amor fou – La stagione del cannibale
    4) Perturbazione – Pianissimo fortissimo
    5) Dente – Non c’è due senza te
    6) Annie Hall – Cloud cuckoo land
    7) Black Eyed Dog - Love Is A Dog From Hell
    8) Artemoltobuffa – L’aria misteriosa
    9) A Toys Orchestra - Technicolor Dreams
    10) Canadians – A sky with no stars

    Confesso di essere stata leggermente di parte, soprattutto nella classifica italiana, per la tenerezza con cui mi sono avvicinata all'ascolto di alcuni artisti, e alle piacevoli serate romane e passeggiate trasteverine con 40 gradi all'ombra che mi hanno permesso di conoscere un'anima bella, oltre ad un artista serio e professionale, e di apprezzarne ancora di più la musica.
    Gli ...A toys Orchestra sono scesi dai primi posti perchè dopo averne visto 2 esibizioni dal vivo, non mi hanno emozionato nemmeno un pò, ma l'album è davvero un piccolo gioiellino. I Port-Royal invece sono risaliti anche grazie al fantastico concerto al Circolo degli Artisti, i Perturbazione dal vivo quest'estate a Ostia hanno guadagnato molti punti in tenerezza e simpatia, Dente è una scoperta di pochi giorni ma si è meritato di diritto un posto in classifica, Black Eyed Dog l'ho visto a Firenze all'Italia Wave Love Festival e mi è sembrato molto promettente, Annie Hall ascoltati per Sporco Impossibile e apprezzati da subito, Canadians ascoltati per Sporco Impossibile e non apprezzati da subito, ma apprezzati solo in seguito all'uscita dell'album, con gli Amor Fou amore ed emozione al primo ascolto e Artemoltobuffa piaciuti molto all'inizio, ma poi sulla lunga l'album ha perso di tono e carattere.