• Suggerisci i tuoi video preferiti da condividere con la family

    Jul 5 2009, 15h32

    Pubblica su Darkadia i tuoi video preferiti



    Scrivi nei commenti l'URL dei video che vorresti pubblicare nella home-page di www.darkadia.net


    Dove trovo l'URL dei video su YouTube?


    Esempio URL:
    http://www.youtube.com/watch?v=QB0C5zM_g4Q





    REGOLE DI PUBBLICAZIONE:

    > Last.FM consente solo l'incorporamento di video disponibili su YouTube.com

    > Per pubblicare i tuoi video preferiti è assolutamente necessario segnalare qui di seguito l'URL corrispondente a ciascun filmato.

    > Saranno pubblicati solamente i video in tema con i contenuti affini alla nostra family.

    > Entro le 24h dalla tua segnalazione solo 1 dei tuoi video preferiti sarà scelto e pubblicato per alcune ore nella home-page www.darkadia.net e sarà sostituito dalle successive segnalazioni di tutti i membri della family.

    > Sarà accolta al massimo 1 sola segnalazione al giorno per ciascun utente.


    ATTENZIONE:
    Alcuni artisti (ad es. Killing Joke) su YouTube usufruiscono della possibilità di disattivare - in modo parziale o totale - l'incorporamento dei loro video su siti esterni (embed). Di conseguenza ti invitiamo a verificare che - nei video che ci segnali - nello spazio dedicato al codice di incorporamento non sia scritto: "Incorporamento disattivato su richiesta dell'utente"; in questo caso il video non può essere pubblicato su Last.FM.

    Dove verifico se è attivo l'embed?


    Esempio EMBED disattivato:
    http://www.youtube.com/watch?v=TnpwuRlXbhk


    .
  • Fano Moonlight Festival 2009: il Programma

    Jun 25 2009, 23h21






    Fano Moonlight Festival 2009

    Programma | Program

    31.07.2009 | Venerdì | Friday

    Sala Verdi c/o Teatro della Fortuna | Piazza XX Settembre 1
    Conferenze | Workshops
    10.30 – 12.30
    Presentazione Ufficiale Fano Moonlight Festival 2009

    Conferenza di Luca Frazzi, redattore di Rumore Magazine
    "Dark e Post Punk, questione di termini?"
    Excursus sui due principali filoni musicali nati negli anni '80.

    Conferenza dello scrittore Giovanni Di Iacovo
    “Scritto in Nero”
    Presentazione sulla letteratura Gotica, dalle origini ad oggi.

    Portonovo | Viale Adriatico, 1
    Lunch & Dj Sessions | Pranzo & Sessioni Dj | Incontri | Meet&Greet |
    ore 12.30 - 19.30

    12.30 - 13.30 - Dj AlexDD
    13.30 - 14.30 - Dj Lele Fear
    14.30 - 15.30 - Dj Daluen & Egodrom
    15.30 - 16.30 - Dj Jane's Conference
    16.30 - 17.30 - Dj NeoN
    17.30 - 18.30 - Dj Tot en Tanz
    18.30 - 19.30 - Dj DampyrD

    Pomeriggio punto d'incontro con gli artisti |
    Afternoon meet & greet point with the artists |


    Marina dei Cesari & J Lounge | Palco Centrale | Main Stage | Lungomare Mediterraneo
    Preshows & Concerts | Preshow & Concerti
    19.00 - 1.00



    19.00 - 20.15 Monografia | Monographic - “La New Wave Italiana” a cura di Dj Totentanz
    20.15 - 20.30 Dj Egodrom
    20.30 - 21.10 Christabel Dreams (ITA)
    21.10 - 21.30 Dj Kyra
    21.30 - 22.15 Gothika (JAP) Unica data Italiana / One off Italian show
    22.15 - 22.30 Dj Alex DD
    22.30 - 23.30 Tying Tiffany (ITA)
    23.30 - 23.50 Dance Performance | “Gothic & Tribal Bellydance” by Mahtab & Creepy-Eyes
    23.50 - 1.00 Sex Gang Children (UK) Unica data Italiana / One off Italian show


    J Lounge | Dancefloor
    Aftershow | Dj Sessions | Visuals |
    Special New Wave | Speciale New Wave
    1.00 - 3.30

    1.00 - 1.30 Dj Francesco Battisti
    1.30 - 2.00 Dj Alex DD
    2.00 - 2.30 Dj The Mariellas
    2.30 - 3.00 Dj Daluen
    3.00 - 3.30 Dj DampyrD


    01.08.2009 | Sabato | Saturday

    Sala Verdi Teatro c/o Teatro della Fortuna | Piazza XX Settembre 1
    Conferenze | Workshops
    10.30 - 12.30

    "La musica nella letteratura moderna e contemporanea"
    “Music in contemporary and modern literature”

    Modera il Prof. Alberto Berardi (Università degli Studi di Urbino)

    Erika Polignino - presenta il suo libro "Nero Fluorescente" - Giraldi Editore (Bologna)
    Accompagnata in musica da Hexperos.

    Rita Girola - presenta il suo libro "L'Inutile Guida" - Edizioni Progetto Cultura (Roma)

    Portonovo | viale Adriatico, 1
    Lunch & Dj Sessions | Pranzo e Sessioni Djs | Incontri | Meet & Greet |
    12.30 - 20.00

    12.30 - 13.30 Djs The Mariellas
    13.30 - 14.30 Dj Kyra
    14.30 - 15.30 Dj Lele Fear
    15.30 - 16.30 Dj Minox
    16.30 - 17.30 Dj Francesco Battisti
    17.30 - 19.30 Dj Antz Vs. She Djs Petroushka

    Pomeriggio punto d'incontro con gli artisti del festival |
    Afternoon meet&greet point with the artists |

    Marina dei Cesari & J Lounge | Palco Centrale | Main Stage | Lungomare Mediterraneo
    Preshows & Concerts | Preshow & Concerti
    19.00 – 1.00



    19.00 – 20.30 Monogafia | Monographic : “Nick Cave and The Bad Seeds - The Birthday Party”
    a cura di Dj Marta
    20.30 - 21.15 Global Citizen (UK) Unica data Italiana / One off Italian show
    21.15 - 21.30 Dj Daluen
    21.30 - 22.30 Din [A] Tod (GER) Unica data Italiana / One off Italian show
    22.30 - 22.45 Dj Jane's Conference
    22.45 - 23.45 NEON (ITA) Anteprima del nuovo album / Preview of the new album
    23.45 - 00.00 Dj DampyrD
    00.00 - 1.00 Specimen (UK) Unica data Italiana / One off Italian show


    J Lounge | Dancefloor
    Aftershow | Dj Sessions | Visuals |
    Speciale Musica Elettronica | Electronic Music Special |
    1.00 – 3.30

    1.00 - 1.45 Dj Vade Retro (Reptile Club – London - UK)
    1.45 - 2.30 Dj MissLucifer (ITA)
    2.30 - 3.30 Dj Claudia + Sven Din [A] Tod (GER)
    3.30 - 4.00 Dj Evabrownsugar (ITA)



    02.08.2009 | Domenica | Sunday

    Sala Verdi c/o Teatro della Fortuna | Piazza XX Settembre 1
    Conferenze | Workshops
    10.30 – 12.30

    Conferenza di Matteo S. Chamey, redattore di Rockerilla:
    “Il Suono della Trasformazione”
    La Musicoterapia: presentazione, benefici, ambiti di applicazione, l'impatto del suono sull'acqua, divagazioni musicoterapiche.
    Area di discussione - confronto

    Portonovo | Viale Adriatico, 1
    Lunch & Dj Sessions | Pranzo & Sessioni Djs | Incontri | Meet&Greet |
    12.30 – 19.30

    12.30 - 13.30 Dj DampyrD
    13.30 - 14.30 Dj Kyra
    14.30 - 15.30 Dj Lele Fear
    15.30 - 16.30 Dj AlexDD
    16.30 - 17.30 Dj Eric
    17.30 - 18.30 Dj Daluen
    18.30 - 19.30 Dj NeoN
    Pomeriggio punto d'incontro con gli artisti del festival |
    Afternoon meet&greet point with the artists |


    Marina dei Cesari & J Lounge | Palco Centrale | Main Stage | Lungomare Mediterraneo
    Preshows & Concerts | Preshow & Concerti
    19:00 - 01:00



    19.00 - 20.00 Monografia | Monographic “Depeche Mode” a cura di dj Egodrom
    20.00 - 20.30 dj Jane's Conference
    20.30 - 21.10 Ira K Organisation (ITA)
    21.10 - 21.30 dj Minox
    21.30 - 22.15 Shadow Minds (GER) Unica data Italiana / One off Italian show
    22.15 - 22.30 dj NeoN
    22.30 - 23.30 Spetsnaz (SWE) Unica data Italiana / One off Italian show
    23.30 - 23.50 Dj TotenTanz
    23.50 - 00.00 Spettacolo pirotecnico | Fireworks – a cura dell'Ufficio Turismo – Festa del Mare
    00.00 - 1.00 Katzenjammer Kabarett (FRA) Unica data Italiana / One off Italian show


    J Lounge | Dancefloor
    Aftershow | Dj Sessions | Visuals |
    1.00 - 3.30

    1.00 - 2.00 - Dj Antz Vs. She Djs Petroushka
    2.00 - 2.30 - Dj Eric
    2.30 - 3.00 - Dj Mish
    3.00 - 3.30 - Dj AlexDD
    3.30 - 4.00 - Dj Kyra


    Fano Moonlight Festival 2009 - 31/07 - 1/08 - 2/08
    Ingresso Gratuito | Free Entrance

    New Wave Village
    aperto dalle 19.00 alle 3.00 | New Wave Village opened from 19.00 to 3.00
    Marina dei Cesari adiacente Palco Principale | Marina dei Cesari close to Main Stage Area

    Market Area
    with Stands | Cd's, Vinyls, Merchandise, Gadgets, Books, Posters, Clothings
    Photoset area all night | Photo prints on the way |
    Thanks to “Fano in Foto”
    Area Mercato con Stands : Cd, Vinili, Merchandise, Gadgets, Libri, Posters, Abbigliamento
    Postazione fotoset fissa tutta la notte | Sviluppo e stampa foto al momento |
    A cura dei ragazzi di “Fano in Foto”


    Portonovo | Viale Adriatico, 1
    Close to main stage area | Adiacente area concerti

    Open 24 hours a day | Aperto 24 ore al giorno
    Food and Drinks all day and all night | Breakfast after 3.00 am
    Cibo e Drinks tutto il giorno e la notte | Colazione a partire dalle 3 del mattino

    Lunch and dinner at fixed prices |
    Pizza and Beer | 6 euros
    Standard Menù | 2 dishes at choice plus drink | 11 euros
    Free Menù | Variety of Starters 2 dishes at choice plus drink | 15 euros

    Pranzo e cena a prezzi fissi |
    Pizza e birra | 6 euro
    Menù Standard | primo piatto e secondo piatto a scelta più bibita | 11 euro
    Menù libero | Antipasti – primo piatto e secondo piatto a scelta più bibita | 15 euro


    Durante i 3 Giorni di concerti diretta digitale su Radio Fano | 3 Days events on air on Radio Fano
    L'evento si terrà anche in caso di pioggia | The event will take palce even in case of rain

    infos:
    http://www.moonlightfestival.com
    info@moonlightfestival.com





    Credits:
    Project, concept, production, art direction:
    Associazione Moonlight Fano http://www.moonlightfestival.com/
    Audio & Lights Equipment powered by NeXo http://www.nexo-sa.com/
    and BackStage snc Servizi per lo Spettacolo http://www.backstage-service.net/
    Electronic Audio & Music Equipment powered by New Groove http://www.newgroove.it/
    Sound Engineering by Cristiano Santini
    Light Engineering by Renzo Salmaster Corsini
    Stage Direction by Dario Parisini

    Thanks to all our precious supporters:
    Comune di Fano http://www.comune.fano.ps.it/
    Provincia di Pesaro ed Urbino http://www.provincia.pu.it/
    Assessorato alle Politiche Giovanili - Comune di Fano http://www.comune.fano.ps.it/
    Servizi per il Turismo - Comune di Fano http://www.turismofano.com/
    Radio Fano The official live Radio of Moonlight Festival http://www.radiofano.com/
    Ente Carnevalesca http://www.carnevaledifano.eu/
    Aset Servizi sul territorio http://www.asetservizi.it/
    Ingeo Progetti http://www.ingeoprogetti.it/
    Carboni Art&Venti, Fano
    Assicurazioni Generali Agenzia di Fano http://www.generali.it/generaliit/
    Comedia http://www.coopcomedia.it/

    Thanks to all our precious media partners:
    Rolling Stone Magazine http://www.rollingstonemagazine.it/
    Ritual Magazine http://www.ritual-magazine.com/site/
    Ascension Magazine http://www.myspace.com/ascensionmagazine
    XL di Repubblica http://xl.repubblica.it/
    Rumore Magazine http://www.rumoremag.com/
    Rockerilla Magazine http://www.rockerilla.com/
    Fano Informa http://www.fanoinforma.it/
    Zarri Comunicazione http://www.zarricomunicazione.it/
    Vivere Fano http://www.viverefano.com/
    0721 http://www.0721.net/
    Il Pesaro http://www.ilpesaro.it/
    Music Club http://www.musicclub.it/
    Io Esco http://www.ioesco.it/
    RockShock http://www.rockshock.it/
    Mediavision Marche http://www.mediavisionmarche.net/
    Radio Alternative http://www.radioalternativewebsite.com/
    Dark Room Magazine http://www.darkroom-magazine.it/
    Musica http://www.musica.bloglist.it/
    SaltinAria http://www.saltinaria.it/
    All Gothic: http://www.myspace.com/allgothic

    Thanks to all our precious partners:
    Ascension Promotions http://www.myspace.com/ascensionmagazine
    Sepolcro Zero http://www.myspace.com/sepolcrozero
    Erba della Strega http://www.erbadellastrega.it/
    Dark Italia http://www.darkitalia.it/
    Haus Des Volkes http://www.myspace.com/hausdesvolkes
    Le Gothique http://www.metalmillennium.net/le%20gothique/legothiquechisiamo.htm
    From Dusk Till Dawn http://www.fdtd.it/
    Darkadia http://www.darkadia.net/
    Angelic.it http://www.angelic.it/
    Goth.it http://www.goth.it/
    Buio.net http://www.buio.net/
    VilleNoire http://www.villenoire.net/
    Nivis Regnum http://www.nivis-regnum.com/portal/
    Gothic Bellydance Italia http://www.gothicbellydanceitalia.com/

    Thanks to all our precious photographers:
    Fano in Foto http://www.myspace.com/fanoinfoto
    Ritual Art http://www.ritualart.org/
    Kiko Photo http://www.myspace.com/kiko_977
    Giuliano [The_Ecleptic] Di Bello http://theecleptic.blogspot.com/

    Thanks to all our wonderful locations:
    Marina dei Cesari http://www.marinadeicesari.it/
    J Lounge http://www.j-lounge.it/
    Portonovo http://www.selfserviceportonovo.com/
    Sala Verdi, Teatro della Fortuna http://www.teatrodellafortuna.it/


    Fano Moonlight Festival 2009
    A Macabre Jamboree
    A FREE Goth/New Wave/Electro festival on the Italian Adriatic sea

    3 Days with:
    International Bands
    International Dj's
    Workshops
    Vendors
    3 Locations

    From noon till late night! All FREE

    Hotel Information - Special rates

    hotel@moonlightfestival.com

    Viale Adriatico,132 - 61032 Fano (PU)
    Tel. +39.0721.827376 - Fax: +39.0721.825710
    (Dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 16 alle 19 dal Lunedì al Venerdì)

    www.moonlightfestival.com
    www.myspace.com/moonlightfestival
    www.facebook.com/event.php?eid=57354730221
  • WAVE GOTIK TREFFEN 2009 (GERMANIA) dal 29 Maggio al 1 Giugno

    Nov 26 2008, 19h07





    La family Darkadia ha stretto accordi con gli Amici del BlackBus per organizzare insieme un viaggio che ci porterà nella città di Lipsia (Germania) in occasione del prossimo festival WAVE GOTIK TREFFEN 2009.



    il prezzo è di Euro 350,00 [la richiesta della caparra è stata abolita su mia richiesta]

    e comprende:

    > Viaggio in Bus Gran Turismo A/R,

    > pernottamento in Hotel (3 notti),

    > ingresso al festival WGT (il biglietto da diritto anche all'uso gratuito di bus e tram per gli spostamenti dentro la città di Lipsia) .

    Per iscriversi inviare un'email a darktuscany@gmail.com indicando il proprio nome e cognome e la città di partenza, cioè se preferite Bologna o Verona.

    L'iscrizione sarà considerata effettiva versando l'intera quota entro un mese dalla partenza: cioè entro e non oltre il 28 Aprile 2009.

    Pagamento di € 350,00 mediante VAGLIA POSTALE
    (i dati per il versamento saranno comunicati via email)
    NELLA CAUSALE DEL BOLLETTINO DOVETE SCRIVERE
    Darkadia BlackBus 2009

    IMPORTANTE:
    Gli iscritti a Darkadia riceveranno sul BlackBus 1 CD in OMAGGIO!!!

    Partenze nel tardo pomeriggio di Giovedì 28 Maggio da Bologna (Presso Manifattura Tabacchi, Via Stalingrado) e Verona (Presso Piazzale Europa, Uscita Autostrada Verona Sud)

    Rientro Martedì 2 giugno nel primo pomeriggio nelle medesime città.



    Gli iscritti a LastFM possono scriverre qui di seguito le proprie impressioni.

    Per gli utenti ForumFree è possibile lasciare un messaggio in quest'altra bacheca: http://darkadia.forumfree.net/?t=34502728

    Grazie per l'attenzione e... a presto ^'^
    darktuscany




    > Vai alla pagina LastFM dedicata al Festival WGT 2009

    > Sito ufficiale del Festival WGT www.wave-gotik-treffen.de



    .
  • Odi et amo

    Set 29 2008, 12h28


    Jóhann Jóhannsson (Tribute to Catullo) "Odi Et Amo"

    Odi et amo (lett. "odio e amo") è il nome ed inizio del carme 85 del poeta latino Catullo. Forse è l'epigramma più noto di tutto il suo Liber, che per la sua brevità (un solo distico elegiaco) merita di essere riportato integralmente.

    Odi et amo. Quare id faciam, fortasse requiris.
    Nescio, sed fieri sentio et excrucior.

    Odio e amo. Perché io faccia questo, forse domandi.
    Non lo so. Ma sento che accade e mi tormento.


    Il contrasto di sentimenti che l'amore provoca è uno dei topoi più comuni nella letteratura mondiale di ogni tempo. Il motivo inoltre non è originale. Già Anacreonte aveva detto:

    Ὲρέω τε δηὖτε κοὐκ ἐρέω,
    καὶ μαίνομαι κοὐ μαίνομαι.

    Amo e non amo,
    sono pazzo e non sono pazzo. (fr. 46 Gentili)

    Ma in Catullo c'è qualcosa di più. C'è la consapevolezza della difficoltà, come nel poeta greco, certo. Ma il dramma si acuisce con la triste constatazione che tale difficoltà nasce indipendentemente dalla volontà umana. Al Poeta non resta altro che prendere atto della situazione e soffrirne terribilmente (il verbo excrucior, che letteralmente, significa "vengo messo in croce", rimanda con la sua pronuncia all'idea del dolore lacerante).

    Fonte: Wikipedia.
  • Lucariello e Ezio Bosso "Cappotto di legno"

    Ago 18 2008, 2h58



    Cappotto di legno

    E’ l’una e lucido la pistola
    Tiro un’altra striscia al volo
    Butto dentro il caricatore
    Con la madonna sul cuore
    So che lei poi mi perdonerà
    Quando questa storia sarà finita
    I flash in testa ancora
    Su una fotografia a colori
    gli occhi di un bravo ragazzo
    i capi di casale
    dicono che sia un buffone
    dobbiamo creare paura
    ha mischiato “uomini” con gente di fognatura
    fumo fuoco e sangue
    intanto passa il tempo
    quando una calibro 45 ti dà un bacio in una tempia
    vento di vendetta otto botte in petto
    “tardarielli” ma non “scordarelli”
    a mettere proiettili incandescenti nelle budella
    quello che vedo sono
    un braccio senza nome
    faccio quello che vogliono
    e lo faccio bene
    devo guardarlo a terra fino a quando non muore…

    cappotto di legno prima delle botte in petto
    cappotto di legno prima delle botte in petto

    in testa il casco è nero lucido
    mentre dentro sei putrido
    ti guardi intorno ogni giorno
    e sai di non essere l’unico
    saluto i ragazzi giù al palazzo
    mentre il becchino sta abbassando un’altra cassa nel fosso
    per me la rabbia è come ossigeno nelle ossa
    lo sai chi sbaglia paga
    faccio sgommare la ruota
    stringo la mano sulla pistola di nuovo
    lettere bollenti come proiettili
    che sfondano il silenzio
    e sfondano il cervello di chi non pensa
    senza paura levo la sicura
    otto colpi al petto dalla schiena nel buio
    e anche se questo buffone avesse ragione
    in testa suona sempre la stressa canzone d’amore
    devo guardarlo a terra fino a quando non muove
    mentre lo guardo a terra fino a quando non muore

    cappotto di legno prima delle botte in petto
    cappotto di legno prima delle botte in petto

    sono di casale
    la capitale di una multinazionelae criminale
    nulla si muove
    le stade asfalate sono poche
    come tappeti rossi
    che portano alle ville dei boss
    mercedes lamborghini quante ne vuoi
    qui non sono macchine ma sangue e cemento…
    e se si alza una mano si alzano tutte
    e adesso sparateci tutti.
  • Yazoo "Winter Kills"

    Ago 1 2008, 17h20

    Winter Kills

    Green in your love on bright days
    You grew sunblind you thought me unkind
    To remind you how winter kills
    Lost in daydreams you drove too fast and got nowhere
    You rode on half fare when you got too scared
    How winter kills
    Tear at me searching for weaker seams
    Pain in your eyes makes me cruel
    Makes me spiteful tears are delightful welcome your nightfall
    How winter kills

    Yazoo

  • Giovanni Lindo Ferretti: l'ex punkettone cantore ratzingheriano

    Mar 19 2008, 16h07

    di
    Pasquale Colizzi

    Prima di smettere di leggere Repubblica, l’Espresso e il manifesto per spendere «ogni giorno un euro per Il Foglio», Giovanni Lindo Ferretti è stato personaggio di punta di una cultura alternativa che lo ha vezzeggiato come un Dio.

    Nel 2000, quando dedicò un concerto a Giuseppe Dossetti, Edmondo Berselli lo raccontò in un lungo ritratto: «E’ bello come una faccia di Ligabue il naif: atemporale, né giovane né vecchio, scavatissimo». E si chiedeva se non fosse curioso che uno cresciuto a Lotta continua e spettacolo punk oltranzista potesse dedicare un concerto ad un prete. Ferretti senza dubbio lo definiva «un profeta, un biblista, un santo».

    Del resto aveva già detto e ripetuto, in formule diverse e leggere differenze: «Io non ho mia assimilato l’ideologia punk, solo l’estetica».


    Nato a Cerreto Alpi nel ’53 e cresciuto a Reggio Emilia, quello che oggi si definisce cantore non ha avuto precoci folgorazioni musicali. Affabulatore magistrale, ha lavorato in un sanatorio di malati mentali, ha iniziato a viaggiare («Mi ha rovinato il ‘68») e a Berlino nell’82 incontra Massimo Zamboni. Tornati in Italia fondano i CCCP-Fedeli alla linea, con la “Benemerita soubrette del popolo” Annarella e “il ballerino-spogliarellista” Danilo Fatur che animano i “concerti-comizi” con vestiti futur-strutturalisti e paccottiglia sovietica. Urlava: «Allah è grande e Gheddafi è il suo profeta».

    Conquistano qualche pagina di giornale ma la fama è soprattutto underground e crescente: terremotano la scena punk e in generale quella indipendente dell’asfittico panorama italiano, nessuno è così diretto, immaginifico, politicizzato, anomalo.

    La band aveva stilato il suo “Piano quinquennale” che comprendeva la clausola: se in sei mesi nessuno parla di noi, ci sciogliamo. Uscì un articolo di quattro pagine di Pier Vittorio Tondelli sull’Espresso. Confidava in una intervista dell’84 sempre allo scrittore emiliano: «Scegliamo l’Est per ragioni etiche ed estetiche. All’effimero occidentale preferiamo il duraturo; alla plastica l’acciaio».

    In “Svegliami” cantilenava in crescendo: «Intanto Paolo VI non c’è più/ E’ morto Berlinguer/ Qualcuno ha l’Aids/ Qualcuno è PRE/ Qualcuno è POST senza essere mai stato niente».

    Dopo piazzate incendiarie e devastazioni musicali, con album seminali dai titoli che contengono mondi – “Ortodossia” I e II nell’84, “Compagni, cittadini, fratelli, partigiani”, “1964-1985 Affinità-Divergenze Tra Il Compagno Togliatti E Noi” è dell’86, “Socialismo E Barbarie” dell’anno successivo (intanto sono passati con la Virgin, breve anatema dei fan, incredulità negli addetti lavori), nell'88 pubblicano “Canzoni, Preghiere e Danze del II Millennio. Sezione Europa”. Il punk c’è, si trasforma, un po’ s’acquieta. In copertina la Madonna. Che c’era di più chiaro?


    Nel ’90, in un parallelo storico e geopolitico a effetto e sarcastico, sciolgono i CCCP e nasce CSI-Consorzio Suonatori Indipendenti, con pezzi sparsi dei Litfiba. Dichiara: «Abbiamo un nuovo capo e questa è una buona cosa» riferendosi a Gorbaciov. Per farla breve, al terzo album del nuovo progetto (“Tabula Rasa Elettrificata”, detto anche “T.R.E.”) del ‘97 escono direttamente al primo posto in classifica. Con servizio al Tg1.

    Ferretti ormai ha un credito enorme, è diventato una sorta di sacerdote, ascoltato, quasi venerato. E un po’ va in crisi l’idea di gruppo alternativo, fuori dagli schemi. Però ha un’idea chiara delle cose che ama, della tradizione catto-comunista che si porta dietro. In “Linea Gotica”, l’album del ’96, cantava: «La casa la chiesa, a modo e per bene, cattolico decoro».

    Quello stesso anno esalta l’Italia capace di cambiare scegliendo Prodi. Qualche tempo prima aveva scritto una lettera a D’Alema, mentre traghettava il Pds verso nuovi porti. Mai spedita ma spesso raccontata: Caro Massimo, sono pronto a mollare tutto ed entrare nei Ds, qualsiasi cosa diventino.

    Ha sempre amato lottare e sporcarsi nella risa, come un John Lydon della Bassa. Ai tempi dei CCCP aspettava una contestazione per uno spettacolo in teatro e recitò: «Arezzo mi attrezzo per il tuo disprezzo». E poi la rottura con il Leoncavallo per un concerto, il gruppo che mandava lettere di ironico disprezzo al centro sociale simbolo.

    Nessun possibile segno di contraddizione lo ha mai spaventato. La scelta di suonare in tv, sulla rete del Biscione, in un duetto con Amanda Lear con la cover di "Tomorrow" messa accanto a quel tour nell’URSS degli ottanta insieme ai Litfiba, in prima fila immobili gerarchi comunisti con moglie impellicciate.

    Dopo una malattia molto seria inizia a diluire le uscite, rompe con Massimo Zamboni e nel 2002 fonda i PGR, Per Grazia Ricevuta, progetto elettronico che spiazza di nuovo e abbandonerà presto.


    Adesso è in una sorta di “discontinuo” ritiro a Cerreto alpino, paese di 800 anime, a curarsi dei suoi cavalli.


    Affascinato come nulla dalla cultura contadina, qualche anno fa organizzò processioni pagane con animali e strumenti di lavoro per la Notte della Taranta a Melpignano. Nel film Craj di Davide Marengo, del 2006, con uno spettacolo itinerante “raccontato” da Teresa De Sio attraversa la Puglia della tradizione popolare, dai cantori del foggiano giù fino ai pizzicati del Salento, a bordo di muli e cavalli, in mezzo alle campagne e alle masserie.

    Sul piano politico le prese di posizione hanno fatto discutere. Ai tempi favorevole all’intervento Nato nella Jugoslavia in guerra. Nel 2003 dichiara: «L’invasione dell’Iraq è inevitabile e giusta Saddam l’ira dell’Occidente se l’è cercata». Dal 2004, su Liberazione si dice «politicamente orfano. La sinistra a cui appartenevo è morta».

    La scoperta del “teologo” Ratzinger e la lettura di alcuni suoi libri di «liturgia allo stato puro» lo hanno instradato.

    Contrario alla procreazione assistita, come scrisse in una lettera a Ferrara. In sostanza: perderemo la battaglia del referendum, gli italiani amano sentirsi eccitanti e moderni e sognano smaglianti laboratori. Noi siamo dimessi, bacchettoni, sfigati e guardiamo all’oscuro, profondo umido della figa. Tra la superstizione religiosa, quella politica e quella scientifica, è quest’ultima adesso la più folle e pericolosa.

    «E’ un autentico zelig della cultura italiana. Per narcisismo o bisogno compulsivo porta tutto alle estreme conseguenze». Giacomo Este sul Mucchio lo apostrofa un po’ duramente.

    Certo, sembrano distanze siderali da un Ferretti che fu. Inutile pontificare sulle scelte. In “Reduce”, un’autobiografia dalla prosa esatta e evocativa costruita su ricordi dell’infanzia montanara, appunti di viaggio, riflessioni sulla società, poesie, confezionata con afflato gregoriano, scrive: «Reduce da cotanto immane sforzo, confuso e stanco di troppe cose già a noia e d’altre che rifuggono il conto, mi fermo, a rimirar il cammino e d’intorno».

    E tira fuori due rime di lapalissiana evidenza: <<Le cose cambiano, ecco cos’è:/ quello che c’era adesso non c’è>>.
  • Depeche Mode - Insight

    Mar 10 2008, 19h09

    Insight

    This is an insight
    Into my life
    This is a strange flight
    I'm taking
    My true will
    Carries me along

    This is a soul dance
    Embracing me
    This is the first chance
    To put things right
    Moving on
    Guided by the light

    And the spirit of love
    Is rising within me
    Talking to you now
    Telling you clearly
    The fire still burns

    Wisdom of ages
    Rush over me
    Heighten my senses
    Enlighten me
    Lead me on
    Eternally

    And the spirit of love
    Is rising within me
    Talking to you now
    Telling you clearly
    The fire still burns

    I'm talking to you now
    The fire still burns
    Whatever you do now
    The world still turns
  • Moltheni – Flagello e amore

    Mar 8 2008, 1h39

    Flagello E Amore

    Nell'aria galleggia demorde vaneggia
    profondo immobile nel centro terribile

    Toccami e guardami a fondo
    non deludermi mai
    ti tengo le mani mentre te ne vai

    Ancora non c'è ritorna di nuovo perché
    fiorisce colpisce inganna
    ed intanto finisce

    Toccami e guardami a fondo
    non lasciarmi mai
    ti guardo negli occhi mentre te ne vai

    fiorisce colpisce
    inganna ed intanto
    finisce
    finisce
  • Coil - The Dreamer is still asleep

    Mar 7 2008, 3h52

    The Dreamer Is Still Asleep

    Now the dreamer is still dreaming
    The dreamer is still asleep
    The dreamer is still asleep
    The dreamer is somnambulising
    The somnambulist in an ambulance
    A somnambulist in an ambulance
    A somnambulist in an ambulance
    Somnambulist in an ambulance (repeated)
    Somnambulist in an ambulist
    Pissed a somnambulist, er
    Pissed a somnambulist, er
    Kissed a somnambulist in an ambulance, in an ambulance
    I kissed a somnambulist in an ambulance, in an ambulance, ...
    I kissed an ambulance
    I kissed an ambulance, I pissed an ambulance
    I killed an ambulance, I killed an ambulance
    I killed an ambulance, I killed an ambulance
    Then I killed my doctor
    I said, "Physician, heal thyself:
    You're in no position to heal thyself
    You're no position to kill yourself"
    The somnambulist in an ambulance
    (repeated in various arrangements)
    I kissed and killed an ambulance (repeated)
    Somnambulist in an ambulance (repeated)

    I, I, I, I ... (repeated)
    I kissed and killed an ambulance (repeated)

    Hush, may I ask you all for silence?
    The dreamer is still asleep
    May the goddess keep us from single visions
    And beauty sleep

    The dreamer is still asleep
    The dreamer is still asleep
    He's inventing landscapes in their magnetic fields
    Working out a means of escape, he says
    We'll cut across the crop circles

    The seer says no
    There's not much time left for these escape attempts
    Look at it this way
    In ten years' time
    Who'll even remember? Who'll care?
    Who'll even remember? Who'll care?
    One dies like that, deep within it
    Almost inside it
    It's there for a reason

    I'll cut out my old address
    Attack the little book
    To tear and cut the paper
    To care and touch the paper

    The beginning is also the end
    Time defines it, time unwinds it
    It will end
    Like close friendships
    Nothing could be further
    We forget the space between people and places
    Is empty
    We forget, and don't notice the loss
    And don't notice the loss (repeated)

    Crossing into venerable degenerations
    Such radiant pollution
    The god with the silver hand surveys this vast,
    Surveys these vast contaminations

    In the heart of your heart
    Your eye remains
    Is the hurt you? Is the blister you call loveless?
    Your whole life is a cold slow shock
    Your whole life is a cold slow shock

    Take time
    Take a little time
    To track the shabby shadow down
    The pissy mists of history
    Down the pissy mists of history
    Take a little time
    To track the shabby shadows down
    The pissy mists of history

    The dreamer is still dreaming
    The dreamer is still dreaming

    Hush; may I ask you all for silence?
    The dreamer is still asleep
    May I ask you all for silence?
    The dreamer is still dreaming (repeated)
    The dreamer is still asleep